Dentiere, borse e fedi nuziali: cosa dimentica la gente sui mezzi pubblici?

Dentiere, borse e fedi nuziali: cosa dimentica la gente sui mezzi pubblici?
di

A fine 2022 FREE NOW, la piattaforma per la mobilità europea, ha pubblicato la classifica degli oggetti più dimenticati dai suoi clienti a bordo di taxi e auto in sharing. Oggi andiamo a scoprire cosa dimentica la gente sui mezzi pubblici di Milano.

È particolarmente lungo l’elenco degli oggetti smarriti che il Comune di Milano conserva in un ufficio apposito - chiamato Ufficio Oggetti Rinvenuti. Vi basti pensare che nel corso del 2022 sono stati ritrovati 31.018 oggetti e documenti, persi oppure abbandonati dagli utenti dei mezzi pubblici milanesi. Tale archivio comunale è sito in via Friuli 30 e il personale all’interno cataloga e custodisce tutto con cura, ma di che oggetti si tratta sostanzialmente? Oltre il 40% degli oggetti ritrovati su bus, vagoni della metro e tram sono documenti: patenti, carte d’identità, persino carte di credito, assegni e libretti di risparmio. In lista ci sono anche certificati di proprietà e libretti di circolazione appartenenti ad automobili oppure motoveicoli. Chi frequenta i mezzi pubblici dimentica anche i soldi: ogni mese sui mezzi dell’ATM vengono ritrovati in media 1.000 euro.

Sul fronte degli oggetti, turisti e cittadini di Milano dimenticano soprattutto i portafogli (ben 5.214 nel 2022), borse e zaini di varia natura (1.552 unità), chiavi (1.418 unità). Siamo sbadati anche nei confronti dei nostri oggetti tecnologici: nel 2022 l’ATM ha rinvenuto 1.326 cellulari, 198 computer o tablet, 122 auricolari bluetooth, 20 videocamere o macchine fotografiche. La gente smarrisce anche gioielli e articoli di bigiotteria, fra questi in particolare fanno scalpore 24 fedi nuziali, 47 bracciali, 16 paia di orecchini, 33 collane e catenine.

Fra gli oggetti più curiosi invece figurano stampelle, bastoni, passeggini e carrozzine, ma anche dentiere e protesi. Tutto materiale che il Comune spera di poter restituire ai legittimi proprietari. Annualmente, infatti, circa il 20% del materiale perduto viene poi restituito ai proprietari, esiste anche un link apposito per denunciare lo smarrimento di un oggetto, nel caso di documenti invece è il Comune di Milano che prova a contattare in modo diretto le persone per la restituzione. E voi, avete mai smarrito qualcosa a bordo dei mezzi pubblici in Italia?

Quanto è interessante?
2