In Spagna spopola la Kings League: il campionato di calcio a 7 più visto della Liga

In Spagna spopola la Kings League: il campionato di calcio a 7 più visto della Liga
di

La Liga Spagnola ha perso, nel giro di pochi anni, Cristiano Ronaldo e Lionel Messi che sono emigrati verso altri lidi dopo aver fatto la fortuna di Real Madrid e Barcellona. Un duro colpo che ha avuto un impatto anche sugli ascolti delle partite, che sono stati superati da un altro campionato, anch’esso tutto spagnolo.

Si tratta della Kings League, un campionato di calcio a 7 creato da Gerard Piqué, anch’esso leggenda del club catalano che si è ritirato poche settimane fa, e lo streamer Ibai Llanos.

La giornata inaugurale della competizione, andata in scena il 1 Gennaio 2023, ha fatto registrare un riscontro da record: 15 milioni di spettatori, un dato cinque volte superiore rispetto alla 15esima giornata della Liga. Il dato è difficile da decifrare: si è trattato della prima giornata, andata in scena in un giorno festivo (Capodanno), in cui non erano previsti altri eventi calcistici di rilievo.

La prima giornata della Kings League è stata trasmessa in contemporanea su tutti i canali Twitch e YouTube dei principali streamer iberici, ed anche questo potrebbe aver contribuito a gonfiare i dati.

L’idea di creare la Kings League non è solo di Piquè ma anche di Ibai Llanos, uno streamer spagnolo che vanta oltre 8 milioni di follower su Instagram: il torneo di calcio a 7 da 12 squadre, composto da calciatori sconosciuti e leggende del calcio. Tra coloro che hanno aderito figurano Iker Casillas, Joan Capdevilla, “il Chicharito” Hernandez, Javier Saviola e Raul Tamudo.

A suscitare l’interesse e curiosità sono anche le regole del torneo che sono prese in prestito da altri sport come la pallanuoto (per il calcio d’inizio), i rigori stile hockey e le sostituzioni illimitate, oltre che il VAR a chiamata come il basket.

Il calendario del torneo è disponibile direttamente sulla pagina Instagram della Kings League.

Quanto è interessante?
3