Primo orologio da polso: che marca era, da chi e quando è stato inventato?

di

L'orologio da polso nasce all'inizio del 1800 ma da chi è stato inventato? Iniziamo dicendo che alla sua nascita l'orologio da polso è un accessorio tipicamente femminile, mentre i gentleman dell'epoca preferiscono gli orologi da taschino, più comodi e pratici.

E' stato Abraham-Louis Breguet a inventare l'orologio da polso. Soprannominato "il Leonardo da Vinci dell'orologeria" Breguet fonda l'omonima Maison (Maison Breguet) nel 1775 a Parigi e ancora giovanissimo diventa amico della regina Maria Antonietta e della regina di Napoli.

Proprio su richiesta di quest'ultima, nel giugno del 1810 Abraham-Louis Breguet progetta quello che diventerà il primo orologio da polso della storia, brevettato con il numero 2639. Gli archivi di Breguet contengono ancora oggi l'ordine della Regina di Napoli, che l'8 giugno 1810 commissionò a Breguet un grande orologio da carrozza al costo di 100 luigi e un orologio per bracciale al costo di 5.000 franchi.

Purtroppo non sembrano esserci informazioni su dimensioni, quadrante, forma del bracciale e chiusura, l'orologio in questione viene descritto come un orologio di rara raffinatezza con cassa ovale sottile montato su un bracciale di capelli intrecciati con fili d'oro.

Ad oggi l'orologio in questione sembra non essere custodito in nessun archivio, nel 2012 Swatch (proprietaria di Maison Breguet) rende omaggio a questo modello creando una collezione tributo al primo orologio da polso mai realizzato.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi