Michael Jackson: Sony, oltre 600 milioni per metà della sua musica

Michael Jackson: Sony, oltre 600 milioni per metà della sua musica
di

Cifre da capogiro quelle che circolano attorno al nome di Michael Jackson e a quello di Sony Music Group, che si è accaparrata metà della sua produzione musicale e la cui cifra ci permette anche di tirare le somme sul valore dell'intero lascito dell'immortale icona del Pop.

La casa, infatti, pagherà una cifra che si aggira intorno ai 600 milioni di dollari per la sua fetta di catalogo, portando l'intero pacchetto a quella che potrebbe essere la più importante valutazione di sempre in questo settore. Si parla di un valore totale di oltre 1,2 miliardi di dollari, ma c'è chi punta addirittura a 1 miliardo e mezzo.

In quest'ultimo caso, in particolare, saremmo addirittura al di sopra di quanto richiesto dai Queen per l'eredità della produzione discografica della band inglese: esattamente 1,2 miliardi di dollari quanto richiesto dai dententori dei diritti della produzione di Freddie Mercury, Brian May, Roger Taylor e John Deacon, inclusi quelli del film Bohemian Rhapsody del 2018.

Il pacchetto acquisito da Sony non include diritti sulle produzioni teatrali e non dovrebbe includere neanche il biopic Michael, che vedrà la luce nel 2025 e che alternerà nella pellicola Jaafar Jackson nei panni del popolare cantante e Juliano Krue in quelli del giovane Michael.