Metallica & Guns N'Roses: storia di un amore mai sbocciato ed una notte di follia

Metallica & Guns N'Roses: storia di un amore mai sbocciato ed una notte di follia
di

I miei personaggi preferiti dei cartoni animati? Slash ed i Metallica” rispondeva ironicamente nel 2008, Axl Rose ad una domanda sui cartoni animati. Una frase che nasconde (ma non troppo) una piccola una presa in giro nei confronti dei Four Horsemen. Ma quali sono i motivi di questa frecciatina?

Stiamo parlando di due dei più grandi gruppi rock dei rispettivi generi, raccontare la storia dei Metallica e dei Guns N’Roses non è lo scopo di questo articolo e non basterebbero decine di pagine per condensare la grandezza e l’influenza che queste Band hanno avuto su milioni di persone.
C’è però una storia che li lega, una storia che merita di essere raccontata e che spiega i rapporti non proprio idilliaci tra le due band.

Siamo nel 1992, Metallica e Guns N’Roses sono impegnati in un tour condiviso che vedeva la band di James Hetfield come co-headliner dei colleghi guidati da Axl. I Four Horsemen stavano promuovendo l’album che porta il loro nome, noto anche come “Black Album”, il quale conteneva capolavori come Nothing Else Matters. I Guns, invece, avevano alle spalle l’incredibile esordio di “Appetite for Destruction” ed i due “Use Your Illusion” che li avevano consacrati come una delle principali ban rock a livello globale.

Insomma, la ricetta sembrava perfetta ed il tour si preannunciava scoppiettante. E così fu, soprattutto negli Stati Uniti dove alla lineup si aggiunsero persino i Motorhead e Faith No More.

Ma l’8 Agosto 1992, quando le le band si trovavano allo Stadio Olimpico di Montreal successe di tutto.
Un primo concerto fu interrotto quando Axl vomitò sul palco durante la performance di “You Could Be Mine”.
James Hetfield, durante la performance di Fade to Black, attraversò accidentalmente i bocchettoni dei fuochi d’artificio proprio mentre questi stavano per lanciare le fiamme, ustionandosi gravemente mani, schiena, viso e capelli (trovate il video in calce). Corsa in ospedale e fine del secondo concerto.

Gli organizzatori si trovano quindi costretti a chiedere ai Guns N’Roses di rientrare sul palco, nonostante la riluttanza di Axl che aveva avuto qualche problema alla voce. La band si esibì per circa 45 minuti, prima di lasciare il palco a causa dell’impianto acustico, a quanto pare, non ottimale.

La reazione della folla fu inaspettata e feroce: i due concerti bruscamente interrotti avevano fatto salire la tensione alle stelle ed alcuni fan finirono per scontrarsi con la polizia, scatenando una piccola sommossa nella città, al punto che le autorità furono costrette a lanciare lacrimogeni. Il bilancio? Dieci feriti e dieci arresti. Il tour riprese dopo due settimane, dalla città di Phoenix, ma i Metallica sostituirono James Hetfield alla chitarra con il tecnico John Marshall.

Negli anni successivi sono emersi vari racconti su ciò che è avvenne davvero durante quel tour. L’ex batterista dei Guns, Matt Sorum, parlando col Desert Sun ha rivelato che tra le due band c’era uno spirito molto competitivo a causa delle forti personalità di Lars Ulrich e Axl. Anche Kirk Hammett ha ricordato il tour come non proprio facile: “è stato molto stressante, c’erano tanti problemi. Non sapevamo mai se Axl avesse voglia di esibirsi o meno, ma anche se sarebbe stato puntuale o no. Faceva impazzire tutti” ha affermato il chitarrista dei Metallica.

Di recente i Metallica sono tornati da protagonisti in Stranger Things, grazie alla la loro bellissima, Master of Puppets.

Quanto è interessante?
2