Difendersi dal phishing e dalle truffe postali sul Web con la regola del caffè

Difendersi dal phishing e dalle truffe postali sul Web con la regola del caffè
di

Il tempo di riflettere davanti a un buon caffè. Questo è ciò che può bastare per evitare di finire nelle principali truffe legate al fenomeno del phishing e delle truffe postali, attività malevole che si sono purtroppo diffuse sul Web nel corso degli anni. Infatti, spesso la trappola è più evidente di quanto si possa pensare.

Quando vedete comparire sulla vostra casella di posta elettronica (o in un qualsivoglia metodo di comunicazione) un "stai aspettando un pacco, sbloccalo", "hai ereditato troppi soldi da un principe nigeriano", "siamo riusciti a vedere cosa guardi", "hanno tentato di accedere al tuo conto corrente", "hai vinto una qualsivoglia cosa", "hai un'amante che ti vuole" e simili, fermatevi un secondo a ragionare. Giusto il tempo di un caffè.

In questo modo, vi ricorderete che non avete ordinato alcun pacco fermato in quel modo, che non conoscete nessuno in Nigeria, che non avete guardato nulla di strano sul Web, che non ha senso per la banca contattarvi urgentemente via posta elettronica in orari improbabili, che non avete mai partecipato ad alcun concorso per vincere prodotti di quel tipo e che non avete mai tradito il vostro partner. Ciò in cui si può rischiare di cadere è il senso di urgenza, quello che i truffatori cercano di insinuare nella mente delle potenziali vittime per farle cadere nel raggiro.

Ogni qualvolta c'è qualcosa di strano, ricordate la regola del caffè. Diffidate dalle urgenze: se avete qualcuno di fidato in famiglia che ne sa più di voi, chiedete a lui. Soprattutto, non premete mai su collegamenti o allegati di posta elettronica di cui non vi fidate: è proprio mediante questi ultimi che può iniziare la truffa, come quella del phishing.

Il termine può sembrare di quelli difficili, ma pensate alla pesca. I truffatori cercano di lanciare alle potenziali vittime un amo, ma chi è dall'altra parte può evitare di abboccare. In quel modo, non accadrà nulla e "magicamente" strani pacchi, principi nigeriani, cronologie dei siti Web visitati, accessi al conto corrente improbabili, concorsi con premi assurdi e amanti poco credibili "spariranno". Il motivo è semplicemente che nulla di tutto ciò è mai avvenuto o esistito.

Quello che i malintenzionati cercano di fare col phishing è provare a fingersi realtà che conoscete, dalla banca ai corrieri delle consegne, passando per Amazon e chi più ne ha più ne metta (un'altra truffa segnalata nel corso degli anni è quella del "puoi guadagnare tanto con azioni di questa azienda"). Perché fanno questo? Il tentativo è quello di ottenere le vostre credenziali e codici per accedere al conto corrente, alla carta di credito, all'account Amazon e così via.

In alcuni casi, truffe come quella del principe nigeriano vanno anche oltre al phishing (e infatti si parla più correttamente in quel caso di truffa postale), visto che il truffatore cerca di convincere la vittima a pagare soldi per ottenerne altri. Regola del caffè, ricordate. Lo stesso vale per quelle truffe che coinvolgono la sfera sentimentale, come quella dell'astronauta che non riesce a tornare a casa.

Va bene, forse un fantomatico amante astronauta è un campanello d'allarme ben più grande di quanto avviene in altri casi, ma l'importante è fermarsi a ragionare. Operazioni come chiedere ai più esperti in famiglia, recarsi in filiale e informarsi mediante i classici strumenti che compongono la vostra quotidianità possono poi fare il resto ed evitarvi strane situazioni.

Quasi dimenticavamo: in alcuni casi i malintenzionati sono persino imbranati. Errori di battitura, improbabili traduzioni da altre lingue e indirizzi di posta elettronica dai nomi assurdi sono solamente alcune delle situazioni che si sono viste negli anni. Al prossimo "il tuo PACKAGE" e simili, lasciate perdere e fatevi una risata, magari davanti a una buona tazza di caffè. Per il resto, il consiglio è quello di fare un salto sul portale ufficiale della Polizia Postale, in cui le informazioni su come difendersi non mancano di certo.

Quanto è interessante?
1
Difendersi dal phishing e dalle truffe postali sul Web con la regola del caffè