L'attività fisica può migliorare le prestazioni mentali? Il test di ASICS su Prime Video

L'attività fisica può migliorare le prestazioni mentali? Il test di ASICS su Prime Video
di

Vi siete mai chiesti se l’attività fisica possa migliorare anche le capacità cerebrali? ASICS se lo è chiesto e ha anche realizzato un esperimento diventato un interessante documentario - che potete vedere su Amazon prime Video.

Per realizzare Mind Games – The Experiment ASICS ha scelto quattro delle menti più brillanti del mondo, un giocatore di Esports, un campione di Scacchi, uno di Mahjong e infine un esperto di Giochi di Memoria e li ha messi alla prova per quattro mesi. Il test voleva dimostrare se l’attività fisica poteva effettivamente migliorare le prestazioni di queste menti brillanti e la loro classifica di gioco a livello internazionale.

Per la prova ASICS ha ingaggiato Sherry Nahn, giocatrice professionista di Street Fighter proveniente dalla California, Ben Pridmore, ex campione del mondo inglese in Giochi di memoria lontano dalle classifiche da 18 anni, Ryoei Hirano, giocatore giapponese di Riichi Mahjong che ha ripreso a giocare dopo tre anni di pausa, e infine Kassa Korley, maestro internazionale di Scacchi di New York.

Per scoprire nel dettaglio com’è andato l’esperimento vi lasciamo ovviamente alla visione del documentario, concedeteci però qualche informazione aggiuntiva per stuzzicare ancora di più la vostra curiosità. Sembra infatti che le classifiche di gioco dei partecipanti al test siano migliorate del 75%, mentre le funzioni cognitive dei mind athletes sono aumentate in media del 10%, con un incremento del 9% delle capacità di risoluzione dei problemi. La memoria a breve termine è migliorata del 12%, mentre la concentrazione è salita del 33%.

A ideare e condurre l’esperimento è stato il professor Brendon Stubbs, rinomato ricercatore che studia la relazione fra sport e mente, che ha poi commentato: “Sappiamo tutti che fare esercizio fisico fa bene al nostro corpo e alla nostra mentre, ma l’impatto sulle funzioni cognitive è un fattore che è stato meno esplorato. Abbiamo voluto esaminare gli effetti dell’esercizio fisico su persone che dipendono dalle loro capacità cognitive, come i giocatori di videogiochi professionisti. I nostri risultati mostrano miglioramenti significativi nelle loro funzioni cognitive, compresi i livelli di concentrazione e le capacità di risoluzione dei problemi”.

”L’esercizio fisico stimola la crescita delle cellule cerebrali e aumenta rapidamente il flusso sanguigno all’ippocampo e alla corteccia prefrontale, meccanismi che ci permettono di conservare meglio i ricordi, elaborare le informazioni e risolvere rapidamente i problemi. Se l’esercizio fisico può aumentare in modo significativo le prestazioni mentali dei giocatori professionisti, immaginate cosa potrebbe fare per il resto di noi. Che si tratti di aumentare la concentrazione quando si ripassa per un esame o di migliorare le presentazioni di lavoro, l’esercizio fisico può davvero avere un impatto positivo sul nostro cervello”.

Come dicevano i latini? Mens sana in corpore sano e avevano ragione… Sempre a proposito di sport e attività fisica, sempre ASICS ha appena presentato le nuove GEL-NIMBUS 25 2023 negli Store dal 1 febbraio.

Quanto è interessante?
3
Sport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e SaluteSport e Salute