Nel nuovo album Cowboy Carter, Beyoncé canta anche in italiano

Nel nuovo album Cowboy Carter, Beyoncé canta anche in italiano
di

È disponibile da oggi nei negozi di dischi e sulle piattaforme di streaming “Cowboy Carter” di Beyoncé, il nuovo attesissimo album della popstar americana che è reduce dal Renaissance World Tour che, però, non ha toccato il nostro paese. Nonostante ciò, però, nell’ottavo lavoro della cantautrice c’è anche un pò d’Italia.

In “Daughter”, infatti, la cantante texana canta “Caro mio ben”, una composizione di Tommaso Giordani del settecento che nel corso degli anni è stata reinterpretata da una miriade di artisti, come Pavarotti, Sting e Mina.

Di seguito il testo:
Caro mio ben
Credimi almen
Senza di te
Languisce il cor
Caro mio ben
Senza di te languisce il cor
Il tuo fedel
Sospira ognor
Cessa, crudel, tanto rigor
Cessa, crudel, tanto rigor, tanto rigor
Caro mio ben
Credimi almen
Senza di te languisce il cor
Caro mio ben
Credimi almen
Senza di te
Languisce il cor

Il disco di Beyoncé, che si contraddistingue dai precedenti per essere country, ha attirato negli Stati Uniti molte critiche da parte degli appassionati del genere, ma dimostra ancora una volta l’enorme versatilità sia artistica che vocale della popstar. Il fatto che abbia scelto di cantare anche in italiano però è sicuramente singolare per i fan del paese.

All’interno di Cowboy Carter, che è composto da 27 brani, troviamo featuring di vario tipo, tra cui quelli con Miley Cyrus in “II Most Wanted”, con Post Malone in “LEVII’S JEANS” e con Rumi Carter in “PROTECTOR”.

Beyoncé ha annunciato il nuovo album durante il Super Bowl, accompagnato dai singoli Texas Hold ‘Em e 16 Carragies.

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi